Uniamo le Mani - Onlus

Benvenuti sul sito dell'associazione Uniamo le Mani - Onlus

Stai in contatto

  • Newsletter

    Iscriviti alla newsletter, per ricevere le notizie più importanti dall'associazione. Registrati alla newsletter nella pagina "Chi siamo".

  • Email

    Se vuoi scrivere all'associazione per ricevere informazioni sull'attività, scrivi all'indirizzo : uniamolemani@libero.it

  • Facebook

    Seguici sulla nostra pagina di Facebook

In evidenza

  • Dona il tuo 5x1000 a  Uniamo le mani onlus.


  • Baby miracolo in attesa di un nuovo miracolo.

    Joana è nata all'inizio di gennaio. A soli due mesi è sopravvissuta al ciclone Idai, ma ora a cinque mesi é malata. Sua madre, Maria, estremamente preoccupata, ha portato Joana alla tenda ospedale di Navis (una Organizzazione tedesca che sta collaborando con Esmabama) a Inhanjou, una comunità vicino alla missione di Estaquinha. Il team di Navis si rese presto conto che si trattava di un caso speciale, ma dovevano trasferire Joana a Beira per confermare la diagnosi. Esmbama ha organizzato con una sua ambulanza il trasporto della piccola e della mamma a Beira e nell'ospedale centrale e nell'ospedale da campo della protezione civile italiana hanno potuto confermare: il suo cuore ha due malformazioni. Con una sola malformazione non avrebbe potuto vivere, ma la seconda malformazione nel cuore rende possibile la vita a Joana. Un miracolo!
    Ma il tempo conta, perché lo stato di salute di Joana si complicherà con il passare del tempo...
    Per salvare Joana ogni minuto conta, con la sua diagnosi è certo che tra pochi giorni si svilupperà l'ipertensione polmonare. E dopo aver sviluppato l'ipertensione polmonare non sarà più facile salvarla... Joana è nata nelle campagne del Mozambico e si aspetta un miracolo, non ha scelto dove nascere... il suo caso è speciale ma speriamo tutti in una rapida assistenza, per un miracolo! Quindi, dato che a Beira non ci sono abbastanza mezzi, Joana ha bisogno di fare test più approfonditi sulla sua salute cardiologica a Maputo, in modo che i passi successivi possano essere presi. In questo senso l'Italia si è già resa disponibile nell'accogliere la piccola per un intervento d'urgenza se Maputo non avesse le capacità di operare.
    Maria, la madre di Joana è sieropositiva. La tessera di malata e le pastiglie anti-retrovirali sono state prese con Cyclone Idai, ma con l'assistenza di Esmabama, Maria ha ripreso il trattamento. Joana veniva allattato al seno, il che rappresenta un enorme rischio di trasmissione del virus dell'AIDS. Fortunatamente, il test effettuato su Joanna ha dato risultato negativo, un altro miracolo nel mezzo di questa storia! La sospensione dell'allattamento al seno è iniziata e Joana aderì bene al latte artificiale, che Esmabama sta assicurando. Il padre di Joana emigrò in Sudafrica, ricevette aiuto per riunirsi con la famiglia ma invece di viaggiare per incontrarsi con la sua famiglia ha preferito spendere i soldi del biglietto in alcol.
    Esmabama e un team di medici italiani della Regione Piemonte stanno seguendo il caso. Esmabama sta fornendo tutto il supporto possibile. Jorgina, la responsabile delle Risorse Umane di Esmabama interagisce regolarmente con Maria, spiegandole l'intera situazione e facendo da interprete per lei, dal momento che Maria parla solo il dialetto Ndau. Né la madre né la figlia hanno documenti - qualcosa di molto comune nelle zone rurali del Mozambico, che rende ancora più difficile l'intero processo.
    Purtroppo, oggi abbiamo ricevuto notizie che Joana ha la diarrea e la febbre alta. Il processo di invio di Joana a Maputo impiega troppo tempo, troppo tempo! Mentre aspettiamo il permesso di trasferire la bambina a Maputo, stiamo anche aspettando un altro miracolo... Speriamo nei prossimi giorni di potervi dire un lieto fine a questa storia. Coloro che hanno già incrociato le strade con Joana affermano di vedere nella bambina una forza e una vitalità speciale per chi considera la vita un tesoro. Possa questo tesoro e questo miracolo essere recuperati!

  • Ciclone Idai.

    Clicca qui per leggere tutte le altre notizie relative al ciclone Idai.
    Per chi volesse aiutare, è aperta una sottoscrizione sul Conto Corrente 0105428357 intestato a:
    Uniamo Le Mani - Onlus - IBAN: IT40W0200801060000105428357
    BIC SWIFT: UNCRITM1AF0
    Banca Unicredit filiale di piazza Rebaudengo 6 - Torino, indicando la causale "Uragano Idai".

  • Trasparenza

    Il primo Gennaio 2019 è entrato in vigore l’obbligo di pubblicità e trasparenza per tutti i soggetti, tra cui gli enti del terzo settore, che ricevono finanziamenti dalla pubblica amministrazione.
    Con la circolare n. dell’11 gennaio 2019 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito chiarimenti e direttive circa gli adempimenti in materia di trasparenza e pubblicità introdotti dalla legge 4 agosto 2017 n. 124 (art. 1 commi 125-129).
    In ottemperanza a tali obblighi anche le organizzazioni del terzo settore sono tenute a dichiarare i proventi derivanti dalla raccolta del 5Xmille.
    A tale scopo abbiamo creato una nuova pagina nel sito che tutti potranno consultare per ricevere le informazioni al riguardo. Clicca qui per accedervi.


  • Progetto "Un computer per Machanga".

    Nell'ottica dell'aiuto e dello sviluppo della persona, si inserisce il progetto “Un computer per Machanga”, che si pone come obiettivo ...    Leggi di più

  • Newsletter da ESMABAMA

    Abbiamo pubblicato sul sito la Newsletter di Maggio 2018 ricevuta da ESMABAMA. Puoi leggerla facendo click qui.


  • Relazione del viaggio in Africa

    Giorgio, Sandro e Alessandro sono appena rientrati dal Mozambico, dove hanno visitato le missioni di Esmabama e hanno verificato il procedere dei nostri progetti.
    Qui troverete una prima relazione a caldo del loro viaggio.


  • Lettere dal Mozambico

    Se vuoi leggere le lettere inviate dal Mozambico da Fabrizio, le puoi scaricare qui, in formato PDF.

    Lettera del 23/12/2016
    Lettera del 20/12/2015
    Lettera del 01/06/2015
    Lettera del 01/04/2015
    Lettera del 23/12/2014
    Lettera del 06/08/2014
    Lettera del 11/03/2014
    Lettera del 07/10/2013
    Lettera del 05/03/2013
    Lettera del 25/09/2012
    Lettera del 02/09/2012
    Lettera del 14/12/2011
    Lettera del 25/04/2010
    Lettera del 07/03/2010
    Telefonata del 28/01/2010
    Telefonata del 25/11/2009
    Lettera di ringraziamento
    Telefonata del 22/04/2009
    Lettera del 12/12/2008
    Lettera del 23/11/2008
    Lettera del 07/11/2008

  • Top